CANNABINOIDI E MONDO ANIMALE

I CANNABINOIDI  fanno bene anche agli animali e l’uso come integratori su cani e gatti si sta diffondendo sempre di più. Le proprietà terapeutiche della cannabis possono essere utili ad animali anziani o malati per riattivare l’appetito, alleviare il dolore, migliorare il riposo e dare maggiore mobilità; è importante sapere come i cannabinoidi (il gruppo di molecole a cui appartiene il CBD) interagiscono con i loro sistemi biologici in generale.

Anche per gli animali, esattamente come gli esseri umani, ogni metabolismo è differente, quindi è necessario osservare le reazioni dei nostri piccoli amici, perchè anche i segnali più lievi possono indicare che si è intrapresa la strada giusta nell’applicare i cannabinoidi durante la giornata.

Non trascurabile è l’importanza del fitocomplesso, l’unione delle molecole utili presenti nella pianta, che è come  una tavolozza di colori che singolarmente agiscono su determinate problematiche ed insieme permettono di raggiungere il benessere complessivo..

THC, CBN, CBG, molte sigle, tra queste il CBD

Cos’è il CBD?

Il CBD, Cannabidiolo, è una sostanza contenuta nella pianta di Cannabis Sativa; noi la estraiamo e la trasformiamo in olio. Non provoca effetti allucinogeni, ma le sue proprietà sì che sono stupefacenti!

Con un ampio spettro d’azione, può influenzare pressione sanguigna, frequenza cardiaca, temperatura corporea, livelli di glucosio, PH, transito gastrointestinale, livelli di potassio e sodio e aspetti psicologici. Inoltre ha proprietà antinfiammatorie, neuroprotettive e anticonvulsivanti.

La scienza dei cannabinoidi

I cannabinoidi come il CBD agiscono sul sistema endocannabinoide, un sistema fisiologico presente negli esseri umani ed in molti vertebrati. Il sistema endocannabinoide è composto da numerosi recettori disposti sulle membrane di diversi tipi di cellule del corpo, detti recettori CB1 e CB2.

Il CBD induce molti dei suoi effetti benefici agendo indirettamente su questi recettori, e anche su quelli deputati all’anandamide, andenosina, serotonina, capsaicina e vanilloide. L’effetto complessivo è quello di alleviare il dolore cronico al contempo riducendo le infiammazioni, esercitando un forte potere antiossidante.

Al momento, nella Comunità Europea, non è autorizzata la commercializzazione di alcun medicinale veterinario che contiene CBD. Tuttavia, l’articolo 10 del Decreto di Legge 193/2006 permette l’uso in deroga di prodotti con cannabidiolo per tutti quegli animali non destinati alla produzione di alimenti. Il 27 gennaio 2019 è stato approvato il nuovo regolamento europeo sui medicinali veterinari che verrà applicato a partire da gennaio 2022. Il regolamento europeo sostituirà in toto le precedenti leggi sia comunitarie che nazionali. La coltivazione è eseguita ai sensi della legge n. 242/2016 .

Gli effetti del CBD sugli animali

Il CBD ha una funzione antinfiammatoria e antidolorifica; è in grado di alleviare i sentimenti di ansia, proprietà particolarmente utile per animali che soffrono per la separazione quando il proprietario esce di casa per diverse ore. È utile anche in caso di patologie comportamentali, alcune forme tumorali e malattie neurologiche. Agisce efficacemente sulla salute di pelle e peli, rendendoli sani e forti. Le proprietà antinfiammatorie del CBD sono così forti che spesso viene meno il bisogno di FANS e Cortisone. L’inevitabile declino legato all’invecchiamento può provocare dolori cronici e molti altri problemi di salute.

Il CBD può aiutare ad alleviare i malesseri legati all’età, come l’obesità, l’artrosi e il glaucoma; è particolarmente indicato in caso di: artrosi, deficit cognitivi, ictus, malattie neurologiche malattia di Alzheimer , nevriti, ansia e stress, diabete, epilessia, tumori, dermatiti, problemi al tratto gastrointestinale, osteoporosi, malattie autoimmuni.

Olio di CBD PET VERDEBIONATURA è prodotto da piante di Cannabis Sativa L. coltivate in Italia* senza l’uso di pesticidi o erbicidi. È disponibile in flaconcini da 10 ml con 500 mg di CBD. La concentrazione di cannabidiolo  è del 5%.

L’olio di CBD può essere aggiunto agli alimenti o dosato attraverso un pratico contagocce. Il dosaggio e le modalità di somministrazione vanno decise con il veterinario.

Per maggiori informazioni potete contattare direttamente Oriana, che segue direttamente questo progetto, mandando una mail a: reginacannabis@verdebionatura.it

ORIANA BOVE Presidente dell’Associazione NIDIA O.D.V.